05.04.2024 topic articolo

La zucchina (Cucurbita pepo)

La coltivazione delle zucchine, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, richiede alcune considerazioni importanti. Scopri quali sono i segreti per prendersi cura con efficacia di questa specie all'interno del proprio orto ed ottenere un raccolto sano e gustoso durante tutta la stagione.

thumbnail-post

La pianta dello zucchino, nome scientifico Cucurbita pepo, appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee. È una pianta erbacea annuale monoica, con portamento strisciante o rampicante, con foglie grandi di colore verde scuro e ricoperte da folta una peluria. I fusti sono ricoperti da una corta peluria urticante, mentre i fiori sono arancio e giallo a forma di calice. Essi possono essere maschi o femmina, quelli maschili si sviluppano su un lungo peduncolo e si possono raccogliere per consumarli, basta ricordarsi di lasciarne qualcuno per assicurare l’impollinazione, mentre quelli femminili crescono all’ascella delle foglie e danno vita ai frutti: le zucchine. I frutti sono più o meno lunghi, verde scuro o chiaro o anche gialli e bianchi, tondi o lobati, e con o senza striature.

 

L’impollinazione avviene grazie agli insetti pronubi (impollinatori) come api o bombi, che passano dal fiore maschile, dove si trova il polline, a quello femminile, dove si trova l’ovario, che poi verrà fecondato. Per riuscire a coltivare questa pianta, il tuo orto deve essere a pieno sole, in una zona ben aerata e con una temperatura al di sopra dei 15°, per favorire lo sviluppo della pianta (maggio è il mese adatto al trapianto). Il terreno deve essere ben lavorato in profondità, sciolto e drenato, per favorire la radicazione. Per preparare il terreno è opportuno concimare il terreno a inizio inverno, con un fertilizzante completo sapendo che la pianta ha bisogno di maggiori dosi di azoto e di potassio. Si può concimare anche con una buona dose di concime organico, tenendo presente però che iva interrato ad almeno 40 centimetri di profondità.

 

L’irrigazione delle piante deve avvenire in modo regolare, aumentando l’apporto idrico al momento della fioritura. È preferibile un’irrigazione a goccia per favorire l’impollinazione e prevenire malattie fungine.

 

La zucchina è colpito da diverse malattie. L’oidio, caratterizzato da macchie bianche e polverose sulle foglie, e la peronospora, caratterizzata dalla necrosi dei tessuti vegetali, sono alcune di queste malattie.

 

Consiglio:

Se coltivate in tunnel le zucchine possono essere colpite dagli aleurodidi, per prevenirli e tenerli monitorati possiamo appendere a qualche decina di centimetri sopra le nostre piante le trappole cromotropiche che, con il loro colore giallo brillante, attirano i parassiti che rimangono incollati e non vanno a danneggiare la pianta.

Autori

Caironi Ilenia, Colì Irene, Tinti Alessandra, Tomasini Leda